ivermectina 6 mg dosis para escabiosis ivermectina injectabil ivermectina magistral revectina genérico ivermectin price in south africa proper dosage of ivermectin for dogs by weight vermact 12 ivermectin

SARA BARAS: VOCES SUITE FLAMENCA

La Regina del Flamenco Sara Baras e la sua compagnia con il bailaor spagnolo Josè Serrano, accompagnati da straordinari musicisti, hanno entusiasmato il pubblico romano con un spettacolo pieno di energia e vitalità.

Istinto e passione, eleganza e sobrietà: con il suo mix di cultura andalusa e spirito selvaggio, il flamenco affascina platee vastissime con i molteplici stili e le varie contaminazioni che rendono questa antica danza più viva e attuale che mai. Originaria di Cadice, città simbolo dell’Andalusia, Sara Baras è da più di vent’anni una delle protagoniste della scena flamenca, celebre in tutto il mondo per la sua incredibile energia e vitalità.

Dopo il grande successo al Festival dei Due Mondi di Spoleto, la Baras ha portato anche a Roma il suo ultimo, coloratissimo e musicalissimo spettacolo, “Voces – Suite Flamenca”, ed ha chiuso così la Rassegna Tersicore con la direzione artistica di Daniele Cipriani.

Un sentito omaggio ai meravigliosi artisti che hanno fatto conoscere al mondo intero l’arte del flamenco: Paco de Lucia, Camaron de La lsla, Enrique Morente, Moraìto Chico, Carmen Amaya e il mai dimenticato Antonio Gades. Le loro voci attraversano materialmente lo spettacolo introducendo ogni volta le coreografie interpretate da Sara Baras e dalla sua compagnia di danza, con la partecipazione del bailaor spagnolo José Serrano, tutti accompagnati dalla musica eseguita dal vivo da un ensemble di straordinari musicisti.

‘Voces nasce dalla libertà di un cuore flamenco, da un cuore che danza la sua musica, che batte al suo ritmo, che prega il vento perché lo ascolti oltre ogni luogo e oltre ogni immaginazione”, ha scritto il grande fotografo Santana de Yepes. “È la voce che emerge dalla nostra danza, dal nostro canto, dal nostro tocco, la voce che accarezza le tavole del pavimento con i tacchi delle nostre scarpe, che colpisce con la forza incessante delle nostre anime”.

Paola Sarto

Fotografie di Massimo Danza